La Darsena: per secoli uno dei porti più importanti
  •       >

Darsena

Informazioni generali

La Darsena di Milano è il punto in cui il Naviglio Pavese e il Naviglio Grande si incontrano creando un porto che per secoli è stato tra i più importanti d’Italia. Situata nei pressi di Porta Ticinese, occupa in parte l’area in cui un tempo si trovava il Laghetto di Sant’Eustorgio, dal nome della vicina basilica.

Inoltre la Darsena, una volta unita alla cerchia dei Navigli, costituì l’anello di congiunzione di un circuito di acque, per secoli principale via di approvvigionamento, trasporto e traffico commerciale della città.

Oggi è il fulcro del quartiere dei Navigli caratterizzato da locali di musica, ristoranti, pub, osterie tradizionali, mercatini e fiere di antiquariato durante i weekend.

Sull’area nel 2015 è stato effettuato un importante intervento di riqualificazione che ha restituito alla città il suo porto, sia nelle funzioni pratiche di navigazione, con tanto di dispositivi di attracco e di ormeggio, sia nelle funzioni ricreative, come piacevole luogo all’aperto per una passeggiata su strade interamente pedonali, un incontro con gli amici, uno spuntino con vista panoramica.

Il Mercato Comunale accoglie infine negozi all’interno e all’esterno, dove poter acquistare o anche gustare prodotti alimentari freschi e di alta qualità, o prendere un aperitivo al tramonto con vista suggestiva sull’acqua e sul verde delle sue sponde, di giorno e anche di sera. 

 

Aneddoti e curiosità

La zona di Porta Ticinese e Corso San Gottardo aveva un borgo di origine seicentesca costituito da case a corte. Questa tipologia edilizia, ancora visibile in alcuni edifici della zona, è detta “case di ringhiera” poiché si accede alle abitazioni tramite i ballatoi visibili ai piani superiori delle facciate. Il piano terreno era invece in genere occupato da magazzini e botteghe, soprattutto casere per la produzione e conservazione dei formaggi.

Mediagallery

    • loading
      • loading