Monumento a San Giovanni Nepomuceno (Jan da Pomuk)
  •       >

Monumento a San Giovanni Nepomuceno

Informazioni generali

Giovanni  Nepomuceno, ovvero Jan da Pomuk, località in cui nacque in una data incerta che va dal 1340 al 1349, era un sacerdote ceco, canonico nella cattedrale di Praga e predicatore alla corte di re Venceslao IV, il quale lo fece uccidere per annegamento nel fiume Moldava.

È stato proclamato santo da papa Benedetto XIII nel 1729: è patrono della Boemia, dei confessori e di tutte le persone in pericolo di annegamento. Quando gli austroungarici ebbero il dominio dei territori dell’ex-ducato milanese, fecero erigere numerose statue del loro santo protettore (oltre Milano anche a Pavia e Vigevano).

Nella sola  Milano, dopo che il papa Innocenzo XIII riconobbe il culto di S. Giovanni Nepomuceno all’inizio del  XVIII secolo, vengono erette tre statue raffiguranti il Santo: due sui ponti della cerchia interna dei Navigli (Porta Romana e Porta Orientale – ora Venezia), una nella piazza d’armi del Castello. Molti ritengono che quella all’interno del Castello sia quella rimossa dal ponte di Porta Romana alla chiusura dei Navigli, ma in realtà quella del Castello è l’unica “sopravvissuta” delle tre statue. 

Aneddoti e curiosità

Secondo una tradizione popolare, peraltro non confermata, il santo fu messo a morte per non avere rivelato al Re il nome dell’amante della Regina Giovanna, da lui appreso in confessione. La venerazione per il martire della confessione fu diffusa in Boemia durante la Controriforma; probabilmente promossa per sottolineare l'importanza del sacramento della penitenza e l'assoluta obbligatorietà del segreto confessionale, in polemica con alcune confessioni protestanti, che avevano abolito il sacramento. 

Di fatto però, il culto, almeno in Italia, sembra legato al suo ruolo di protettore dalle alluvioni e dalle morti per annegamento: ecco perché le sue statue nella maggior parte dei casi sono posizionate sui ponti. 

I milanesi d'una volta lo chiamavano scherzosamente "San Giuàn né pü né men" ("San Giovanni né più né meno").

 

Mediagallery

    • loading
      • Collegamenti interni

      • loading