Il Palazzo Dugnani ospita mostre scientifiche a Milano
  •       >

Palazzo Dugnani

Informazioni generali

Voluto dalla famiglia Meda al termine del XVII secolo, come una vera e propria villa circondata dal verde, Palazzo Dugnani conserva le caratteristiche di una elegante dimora patrizia. Fra il 1758 e il 1846, il periodo di maggior splendore, è un importante luogo di ritrovo artistico e di intensa mondanità.

In quel periodo vi abitano i Dugnani, importante famiglia che già sotto i Visconti e gli Sforza riveste importanti cariche, da cui il palazzo prende il nome.

Acquistato nel 1846 dal Comune di Milano, è sede fino al 1893 del Museo di Storia Naturale. In seguito ospita la scuola superiore femminile “Alessandro Manzoni”, che diventerà il primo Liceo Linguistico d’Italia, gestito dal Comune di Milano e il Museo del Cinema. All’inizio del 2015 è stato restituito alla città, dopo un restauro conservativo delle facciate che lo ha riportato agli splendori del passato, e ospita mostre temporanee di carattere scientifico in collegamento con il Museo di Storia Naturale di Milano.

È formato da un unico grande corpo che da una parte guarda verso via Manin, dall’altra, con una facciata più fastosa e un atrio porticato, si apre verso il vasto giardino, che dal 1857 fa parte degli odierni Giardini Pubblici “Indro Montanelli”.

Da non perdere

Le sale superiori di Palazzo Dugnani sono decorate con stucchi e affreschi mitologici di scuola veneta (XVIII secolo). Nel 1731 Giovanni Battista Tiepolo affresca il salone principale con “L'allegoria della Virtù” sulla volta e medaglioni con “Storie di Scipione l’Africano e Massinissa” alle pareti.

Queste opere sono state più volte restaurate, strappate nel 1944 dopo i bombardamenti e ricollocate nel 1952.

Dettagli utili

Raggiungibile con metropolitana M3 (linea gialla) fermata Repubblica o Turati.

Mediagallery

    • loading
      • loading