Il Palazzo dell'Arengario ed il Museo del '900 di Milano
Il Palazzo dell'Arengario ed il Museo del '900 di Milano
  •       >

Palazzo dell'Arengario

Informazioni generali

Situato in piazza Duomo al fianco di Palazzo Reale l’Arengario risale agli anni ’30 del secolo scorso. L’edificio fu innalzato tra il 1939-1956, dopo la demolizione della “Manica Lunga” appendice di Palazzo Reale, sui progetti degli architetti Portaluppi, Muzio, Magistretti e Griffini e secondo una divisione orizzontale dei due piani previsti a logge e rivestiti in marmo di Candoglia.

La facciata dei padiglioni, aperti al primo e secondo livello da una doppia serie di alte arcate a tutto sesto su di un basamento aperto da grandi portali rettangolari, è decorata da bassorilievi, realizzati dallo scultore Arturo Martini.

L’Arengario dal 2007 al 2010 è stato oggetto di un piano di riqualificazione e ristrutturazione che ha portato al suo interno il Museo del’900, una collezione di mille opere in passato custodite nel Civico Museo d’arte Contemporanea che ruotano intorno al movimento futurista.

Il Museo costituisce una delle più grandi opere europee dedicate alla cultura: gli spazi espositivi che si estendono per oltre 4mila mq tra il Palazzo dell’Arengario, completamente rinnovato, e una porzione di Palazzo Reale ospitano uno spaccato significativo della storia dell’arte italiana da fine Ottocento. Il museo è aperto al pubblico dal 6 dicembre 2010.

Dettagli utili

Raggiungibile con M1 (linea rossa) e M3 (linea gialla) fermata Duomo.

Mediagallery

    • loading
      • Collegamenti interni

      • loading