Lo Sposalizio della Vergine: la prospettiva di Raffaello
Lo Sposalizio della Vergine: la prospettiva di Raffaello
  •       >

Lo Sposalizio della Vergine

Raffaello Sanzio - 1504

Come il Cristo morto di Mantegna, lo Sposalizio di Raffaello rappresenta uno dei più alti esempi della cultura prospettica del Rinascimento italiano.

Firmata e datata “RAPHAEL URBINAS / MD IIII” la tavola proviene dalla chiesa di San Francesco a Città di Castello, quindi passata presso la raccolta Lechi a Brescia giunse a Brera nel 1805, prima dell’ufficiale inaugurazione della Pinacoteca nel 1809.

La scena dello sposalizio occupa il primo piano del dipinto; a sinistra Raffaello colloca il gruppo delle giovani donne, a destra quello degli uomini con le verghe in mano. L’Autore ripropone così uno schema elaborato anche da Perugino nella tavola presso il Duomo di Perugia (ora Caen, Musée des Beaux-Arts), ma la cui netta precedenza rispetto alla versione data da Raffaello è stata recentemente messa in discussione.

Dietro il breve emiciclo delle figure, un vasto piazzale con lastre di pietra colorata conduce alla scalinata di un grandioso tempio porticato a sedici facce, un’architettura d’ispirazione pierfranceschiana o bramantesca.

Simbolo della cultura principalmente architettonica del giovane Raffaello, in questo contesto, l’edificio sembra valere più come perno rotante attorno al quale disporre le figure, e quindi come asse generatore di una nuova spazialità che si irradia, piuttosto che punto di convergenza di una fuga centrale.

Fulcro del percorso espositivo di Brera, lo Sposalizio evidenzia, nel serrato confronto con la Pala Montefeltro di Piero della Francesca, il carattere di continuità fra i due artisti della tradizione prospettica urbinate e, allo stesso tempo, il carattere universalmente conoscitivo fatto proprio da Raffaello.

Autentico gioiello della Pinacoteca questo capolavoro della giovinezza di Raffaello, recentemente restaurato, è dotato di una cornice neoclassica vicina allo stile dell'Albertolli.

Mediagallery

    • loading
    • loading