Quartiere Brera
  •       >

Quartiere Brera

Informazioni generali

Ecco Brera: per i romantici, i bohémienne o aspiranti tali, gli innamorati dell'happy hour o solo per gli innamorati. Ma anche per i curiosi che si perdono davanti al luccicchio di nuove e antiche vetrine, e gli studenti che frequentano l'Accademia. Via Brera e dintorni è un angolo di estro nella Milano più avvezza ad usare misura, ordine, ragionamento e puntualità, rispetto al genio e alla sregolatezza.

No, in questa via, invece, ci si può  lasciare un poco andare.

Ecco quindi che è auspicabile attardarsi a bere un aperitivo all'aperto davanti al Jamaica che ricorda la Milano degli artisti che si radunava a filosofare di pittura e letteratura, oppure fermarsi davanti ai tavolini di qualche sedicente mago, specie alla sera, per  farsi leggere le mani.

Qui, soprattutto nelle piccole vie dei dintorni, dove è bello perdersi come in un dedalo incantato, c'è il lusso discreto di tante botteghe, negozi, locali che nascondono infiniti tesori, da scoprire e raccontare. Andando in direzione di via Solferino a due passi da via Brera ti ritrovi davanti a chiese che sono uno scrigno di tesori artistici come quella di San Marco.

Prendendo poi come riferimento l'ingresso dell'Accademia - vale la pena gettare uno sguardo all'interno del cortile  e visitare la preziosa Pinacoteca - ci si può dirigere verso il centro fino alla Scala, non prima di aver ammirato, sempre nella via, alcuni nobili palazzi della città. 

C'è da ammirare, ad esempio, il sobrio barocco di Palazzo Cusani, e  da visitare alcune storiche Gallerie d'arte.

Da non perdere

Il mercatino di Brera: ogni terza domenica del mese, agosto escluso, via Brera e via Fiori Chiari si animano di bancarelle d'antiquariato con gioielli, vetri lavorati e oggetti di modernariato.

Mediagallery

    • loading
      • loading