Parco Sempione, l'affascinante polmone verde di Milano
  •       >

Parco Sempione arte e verde

Descrizione itinerario

Un mondo di relax si dischiude esplorando Parco Sempione con i suoi tappeti di verde: fare sport, giocare coi bambini, rilassarsi leggendo in mezzo alla natura, magari nella pausa pranzo.
Parco Sempione non è solo verde, è anche un contenitore di opere d’arte da cercare girando nei vialetti tortuosi tra la vegetazione: il monumento a Napoleone III, il ponte delle Sirenette, i Bagni Misteriosi di De Chirico. Visitare il Parco Sempione vuol dire inoltre fare un’interessante passeggiata nella storia dell’architettura della città. Il punto di partenza è il Castello Sforzesco, che domina con la sua imponente struttura e offre, al suo interno, una vasta scelta di musei.
Dal Castello si arriva alla Torre Branca, da cui si può godere una straordinaria vista panoramica di tutta la città, al vicino Palazzo dell’Arte, sede della Triennale e all’Arco della Pace, un esempio di architettura neoclassica che si sposa bene con la natura circostante.
Presso il confine orientale del parco si trovano l’Arena Civica e l'Acquario Civico, interessante esempio di art nouveau, dove è facile trovare eventi e mostre.
Anche le zone limitrofe al Castello e al Parco Sempione sono ricche di arte e storia. Basta camminare un po’ in direzione nord per incontrare chiese importanti come San Simpliciano, San Marco e S. Maria del Carmine, tutte vicine al quartiere di Brera. Andando invece verso Piazzale Cadorna si incontrano la moderna fontana Ago e Filo e le chiese di San Nicolao e Santa Maria della Consolazione.

 

Mappa

    loading
    • loading
    • Mediagallery

    • loading